Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via XX Settembre, 87

C'è una data: la Cappella della Sindone riaprirà a marzo 2014

Fu devastata da un incendio nel '97. Mario Turetta, direttore dei Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte: "Tra 16 mesi sarà completato il 95% dei restauri"

Ora c'è una data. La Cappella della Sindone, devastata da un incendio nel '97, riaprira' a marzo 2014.

"Il cronoprogramma è finalmente rispettato - annuncia Mario Turetta, direttore dei Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte - dopo una serie di vicissitudini (ricorsi e risoluzione del contratto per inadempienza) tra 16 mesi sarà completato il 95% dei restauri. A quel punto mancherà solo il ripristino di parte degli apparati lapidei: servono 6 milioni, li chiediamo a ministero e fondazioni bancarie".

Nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 aprile 1997, quando mancavano pochi minuti a mezzanotte, un vasto incendio si sviluppò nella Cappella della Sindone posta tra la Cattedrale torinese e Palazzo Reale. Le fiamme devastarono la cappella barocca seicentesca progettata dal Guarini e raggiunsero il torrione nord-ovest del palazzo distruggendo alcune decine di quadri preziosi. Solo dopo ore di lavoro i vigili del fuoco riuscirono a spegnere definitivamente le fiamme.

 
La Sindone non fu direttamente interessata
dall’incendio poiché il 24 febbraio 1993, per consentire i lavori di restauro della Cappella, era stata provvisoriamente trasferita (unitamente alla teca che la custodiva) al centro del coro della Cattedrale. Se al momento dell’incendio la Sindone fosse stata ancora conservata nell’altare progettato da Antonio Bertola al centro della Cappella, sarebbe andata completamente distrutta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è una data: la Cappella della Sindone riaprirà a marzo 2014

TorinoToday è in caricamento