menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirafiori sud sulle spine: "Nove anni di ritardo per piazza Capuana"

I residenti del quartiere protestano chiedendo lumi sulla fine dei lavori. E secondo l'assessorato il cantiere potrebbe chiudere a breve

La grande piazza degli sprechi, piazza Capuana, dal 2006 è una terra in stato di abbandono tra continui appalti e ritardi nella consegna dei lavori. Nove gli anni di lotte per un parcheggio sperimentale che oggi continua ad essere un mistero Un problema arrivato persino su Mediaset grazie ad un servizio del tg satirico Striscia la Notizia. L’opera, costata 4 milioni di euro, non piace a nessuno. “Non volevamo un parcheggio – racconta uno degli autori della protesta -. Avevamo chiesto al Comune di lasciare i banchi degli ambulanti e trasformarlo in un’area mercatale”.

I cittadini avevano chiesto di intitolare la piazza ai Santi Apostoli ma anche in questo caso la proposta non è stata accolta. Per questo il quartiere starebbe pensando di organizzare una raccolta firme. Ad aiutare i cittadini ci penseranno il capogruppo di Fi della Dieci Luigi Minutello e il consigliere Gino Sacchetti, autori di un’interpellanza. “Continuiamo a denunciare lo scandalo di quell’area - accusano i due -. Questa storia deve finire. Basta prese in giro”. Polemico anche il componente del coordinamento cittadino di Fi Alberto Acquaviva. “La gestione del parcheggio pertinenziale di piazza Capuana non è chiara. Dopo nove anni stiamo valutando di presentare un esposto alla Corte dei Conti per denunciare lo spreco di denaro”.

Pronta è anche la replica dell Comune di Torino che di recente ha deciso di dare un’accelerata per accontentare i residenti di Mirafiori Sud. Dopo i problemi relativi alla fornitura di energia elettrica l’impianto di illuminazione è stato attivato da Iren. Così come è stato ottenuto il via libera per i lavori sui marciapiedi. Le ditte incaricate da Gtt avrebbero poi completato i lavori relativi al verde, e alla pulizia della piazza. Oltre agli impianti relativi al parcheggio.

Si continuerà poi con la realizzazione di un passaggio pedonale rialzato, il ripristino di alcune aree occupate e la rimozione della recinzione di cantiere. “Per quanto riguarda i box interrati – spiega l’assessore ai Trasporti Claudio Lubatti - è già stata rilasciata l’agibilità e il Gtt ha richiesto le  autorizzazioni ai vigili del fuoco per procedere alla gara per la vendita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento