Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Scuola, anche le scuole paritarie esenti dal canone pubblicitario

La proposta è contenuta in un ordine del giorno presentato dal consigliere Gatto e prevederebbe per le scuole paritarie lo stesso trattamento di quelle statali

"Molti sostengono che il Governo toglie risorse alla scuola statale per darle alla scuola privata; alla luce di questi dati, bisognerebbe affermare il contrario". La frase è estrapolata dall'ordine del giorno presentato dal consigliere Pdl Gatto, in circoscrizione 1, con l'obiettivo di ottenere un uguale trattamento fra le scuole paritarie (private) e quelle statali in fatto di canoni pubblicitari.

In effetti le scuole statali torinesi sono esentate dal pagamento del canone sulle iniziative pubblicitarie, ma la stessa cosa non si può dire per le scuole paritarie: prendendo come riferimento la legge 62 del 2000 (legge Berlinguer), che sancisce l'eguale importanza del servizio svolto da scuole statali e paritarie, l'interpellanza mira a esentare dal pagamento anche le scuole private.

La frase del testo sopra citata è la chiosa a un discorso più ampio sull'impatto di scuole statali e paritarie; i dati del Miur (2009), riportati nell'ordine del giorno, evidenziano che le scuole paritarie, pur servendo il 10% degli studenti italiani, costa allo stato meno dell'1% di quella statale. Lo stato italiano spenderebbe 6 miliardi in più se le scuole paritarie fossero sostituite da scuole statali. Su queste basi, scrive Gatto nel testo, anche le scuole private meritano "il massimo impegno da parte dello stato, degli Enti locali e dell'intera società", traducibile anche con aiuto economico.

Il testo dovrà essere votato in consiglio per ricevere l'approvazione. Queste le parole del consigliere Gatto: "Ho ripresentato il testo pochi giorni fa dopo averlo ritirato nello scorso consiglio. L'interpellanza ha l'obiettivo di porre rimedio a una situazione discriminante; peraltro la legge che afferma il principio di parità in questo ambito è stata formulata da una parte politica opposta alla nostra". In attesa di sapere se la proposta verrà attuata, il dibattito sulla scuola è aperto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, anche le scuole paritarie esenti dal canone pubblicitario

TorinoToday è in caricamento