rotate-mobile
Cronaca Piazzale Valdo Fusi

Maltratta il cane in strada, ma un giovane chiama gli agenti: arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Gli dà un moschettone sul muso poi lo spinge giù dalle scale

Denunciato per maltrattamento di animali e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Questi i provvedimenti presi nei confronti di un uomo dopo l’intervento degli agenti del commissariato Centro nel pomeriggio di venerdì 18 febbraio in piazza Valdo Fusi, chiamati da un ragazzino che ha raccontato loro di aver visto un uomo maltrattare il suo cane.

Agli occhi dei poliziotti arrivati sul posto, il cane appare visibilmente impaurito e tremante con la coda tra le gambe mentre cerca di allontanarsi dal padrone. Anche in presenza degli agenti, l’uomo, in stato di alterazione psicofisica, strattona il cane che, oltre ad apparire zoppicante, presenta una lunga ferita non completamente cicatrizzata sotto il collo. Durante le fasi del controllo il cane cerca di allontanarsi dall’uomo cercando le carezze di un gruppo di ragazzini. Il giovane che ha chiamato gli agenti racconta ai poliziotti che poco prima aveva visto l’uomo strattonare il cane e spingerlo dalle scale. Dopodiché l’uomo aveva anche colpito, più volte, con un moschettone il muso del cane. Alla vista di tutto ciò il giovane aveva deciso di chiamare la polizia.

Quando gli agenti decidono di procedere nei suoi confronti, l’uomo inizia a opporre resistenza, cosa che farà anche negli uffici di polizia che gli varrà l’arresto. Sono in corso le indagini per identificare l’uomo che non aveva con sé documenti. Il cane, invece, è stato poi affidato alle strutture competenti.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta il cane in strada, ma un giovane chiama gli agenti: arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

TorinoToday è in caricamento