Si sente male in montagna, la moglie scende a chiamare i soccorsi e il cane lo assiste (forse fin troppo)

Ma alla fine è stato salvato

immagine di repertorio

Colpito da malore in montagna, a 2.400 metri di altitudine, è stato assistito (forse fin troppo) dal suo pastore tedesco mentre la moglie si è precipitata più in basso, in una zona coperta dal segnale della rete telefonica mobile, per chiamare i soccorsi. La vicenda è avvenuta a metà giugno 2019 nella zona del lago grande dell'Unghiasse, a Forno Alpi Graie, frazione di Groscavallo. 

Quando i soccorritori (sanitari del 118 e volontari del soccorso alpino) sono arrivati, infatti, hanno dovuto prima di tutto calmare l'animale che ha avuto un atteggiamento aggressivo nei loro confronti.

Alla fine, comunque, l'escursionista, un 59enne italiano di Rivoli, è stato salvato e trasportato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento