Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Lingotto / Via Torino

Cane lasciato in macchina per due ore "salvato" dalla municipale

Gli agenti hanno rintracciato il proprietario con fatica. Era dal commercialista e si è giustificato dicendo che aveva avuto un inconveniente. Per lui è scattata una multa per il malgoverno dell'animale

E' rimasto chiuso in auto per oltre due ore, prima che il proprietario fosse rintracciato e lo facesse uscire all'aria aperta. Parliamo di un cane, un Border Collie, "salvato" dagli agenti della Polizia municipale di Nichelino, intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini preoccupati per le temperature calde e il sole battente sulla vettura con all'interno l'animale.

Il Fiat Doblò con il cane lasciato dentro era stato parcheggiato in via Torino a Nichelino. Dopo la chiamata al Comando di Polizia municipale, sul posto è intervenuta una pattuglia. Gli agenti, prima di cercare il proprietario del mezzo, hanno schermato i vetri con un telo scuro, in modo da impedire che all'interno dell'autovettura aumentasse la temperatura. "Non è stato facile trovare il proprietario - ci raccontano dal Commissariato -. Era da un commercialista lì in zona, ci sono volute un paio di ore per rintracciarlo". Due ore in cui il cane è rimasto nella vettura, per sua fortuna senza che le sue condizioni peggiorassero. "Se avessimo visto il cane star male avremmo dovuto procedere al sequestro dell'auto e avremmo rotto il vetro - ci spiegano ancora -. Per fortuna non c'è stato bisogno di ciò".

Il proprietario del cane, un uomo di 54 anni, si è giustificato con gli agenti dicendo che contava di svolgere velocemente le pratiche dal commercialista, ma per un inconveniente si era allungato il tempo. Dopo aver liberato l'animale, il cinquantaquattrenne è stato sanzionato con una multa di 50 euro per il malgoverno dell'animale. Il Border Collie è uscito dal Doblò in buone condizioni, era solo accaldato e assetato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane lasciato in macchina per due ore "salvato" dalla municipale

TorinoToday è in caricamento