rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca Corso Unione Sovietica, 655

Minorenni lanciano sassi contro le auto, sequestrata una fionda

I responsabili sono alcuni ragazzi del campo rom di corso Unione Sovietica 655, perquisito dai carabinieri

Il loro divertimento quotidiano consisteva nello scagliare pietre contro i veicoli che passavano nelle vicinanze, mediante l’utilizzo di alcune fionde. Quando gli episodi si sono fatti più frequenti, i carabinieri hanno deciso di intervenire.

I responsabili in questione erano alcuni ragazzini del campo rom di corso Unione Sovietica 655, all’interno del quale i militari di Mirafiori hanno eseguito un decreto di perquisizione – emesso dalla Procura dei Minori – in collaborazione con il 1° Reggimento Piemonte.

A finire denunciato è stato Giuseppe T., 44 anni, trovato in possesso di quattro targhe contraffatte e due pistole che, benché fossero dei giocattoli, erano tuttavia prive del tappo rosso. Contestualmente, in un'altra casa dell’accampamento è stata trovata una fionda in legno con elastici, probabilmente in uso ai minorenni.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni lanciano sassi contro le auto, sequestrata una fionda

TorinoToday è in caricamento