Cronaca

Campionati di sci delle truppe alpine: a Sestriere dopo 44 anni

Dopo 44 tornano a Sestriere i campionati sciistici delle truppe alpine. Saranno "i più internazionali di sempre", con 15 nazioni rappresentate e 200 atleti che si sfideranno nelle gare

Sarà un’edizione internazionale, anzi, la “più internazionale di sempre”: così viene definita la 66esima edizione dei campionati sciistici delle Truppe Alpine, con 15 nazioni rappresentate e 200 atleti stranieri, tra gli oltre mille iscritti.

La competizione si svolgerà dal 27 al 31 gennaio sulle nevi del comprensorio della Via Lattea, da Sestriere a Cesana. Saranno presenti le penne nere, ma anche militari di altre forze, ma saranno in gara anche militari afghani, libanesi, omaniti, di molti paesi dell'est europeo, oltre che di tutte le nazioni alpine.

Oggi l’evento è stato presentato al Museo della Montagna di Torino, dove è stata allestita anche una mostra sulle precedenti edizioni. "La partecipazione di tanti stranieri - ha detto il generale di Corpo d'Armata Claudio Graziano accresce l'importanza della competizione, sempre più internazionale".

"I campionati sciistici - ha ricordato il generale Alberto Primicerj, comandante delle Truppe Alpine - diventano itineranti, lasciando l'Alto Adige, e tornano a Sestriere dopo 44 anni. La rassegna si svilupperà seguendo il rispetto della tradizione, e quindi nel programma ci saranno la gara dei Plotoni e la la sci-alpinistica notturna, delle pari opportunità tra uomini e donne e all'insegna della multi-nazionalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati di sci delle truppe alpine: a Sestriere dopo 44 anni

TorinoToday è in caricamento