Truffe agli anziani, controlli straordinari nei campi nomadi: 19 arrestati

Da gennaio 2018

Immagine di repertorio

Dall’inizio dell’anno sono 95 i controlli straordinari disposti dal Questore Messina nell’ambito del progetto Medusa, anche allo scopo di prevenire il fenomeno delle truffe agli anziani.

Sono stati eseguiti numerosi servizi presso i campi nomadi di Torino (via Lega 50, Strada dell’Aeroporto 235, via Germagnano, Corso Unione Sovietica) ed Ivrea (Cascine Forneris), con l’impiego di oltre 700 operatori della Polizia di Stato appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, alla Squadra Mobile, al Reparto Prevenzione Crimine, al Reparto Mobile di Torino, nonché ai Commissariati Madonna di Campagna, Mirafiori, Barriera Milano ed Ivrea.  

L’attività operativa ha determinato complessivamente l’identificazione di oltre 1500 persone e la denuncia a piede libero di 15 di esse. 800 i veicoli controllati, 22 dei quali sono stati sottoposti a sequestro; 45 le infrazioni al codice della strada rilevate.   

L’attività espletata concorre con l’azione repressiva che ad oggi, nell’ambito del progetto, ha portato all’arresto di 19 persone ed alla scoperta di oltre 60 casi di truffa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Piemonte verso la zona gialla e le regole per le festività natalizie: riepilogo

  • Tragedia in ospedale a Torino: paziente si uccide gettandosi dal quarto piano

  • Torino, da due anni viveva alla fermata del tram assieme ai suoi cinque cani: la municipale la salva

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento