menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lungo Dora Napoli in mano ai nomadi: "Via quelle roulotte"

Da un mese i cittadini del quartiere Aurora chiedono lo sgombero dei camper. I bambini, inoltre, chiedono tutti i giorni l'elemosina ai passanti

Stazionano sul lungo Dora Napoli da un mese. Un gruppo di nomadi – tre adulti e alcuni bambini - ha trasformato in appartamento un’area che dovrebbe invece essere adibita a parcheggio. Un problema segnalato alle forze dell’ordine da chi abita nei pressi di via Cigna e corso Emilia. Eppure nonostante le lamentele i camper continuano ad essere al loro posto. Durante il giorno le donne stendono i vestiti dove capita, soprattutto sulla staccionata che oggi cade persino a pezzi. Basta fare un giro per vedere in che stato è ridotto lo steccato che la circoscrizione Sette ha già fatto riparare più volte.

I bambini e i capofamiglia, invece, si aggirano sulle sponde della Dora chiedendo insistentemente l’elemosina ai passanti. Uomini o donne non fa alcuna differenza. Ogni passante viene accerchiato e invitato a tirare fuori qualche centesimo. “Nessuna minaccia però è davvero una situazione invivibile” denuncia una signora. “Ormai è da dicembre che sopportiamo – spiega ancora il signor Giuseppe -. Di giorno si vedono poche roulotte mentre la sera capita di trovarne anche tre o quattro una di fila all’altra. E noi stiamo ancora aspettando che la municipale intervenga”.

Sul piede di guerra anche il signor civico della circoscrizione Leonardo Dedda. “Insieme al presidente della Sette Emanuele Durante stiamo lavorando per porre fine a questa occupazione – rincara Dedda -. I cittadini hanno il diritto di transitare lungo la Dora senza essere importunati da queste persone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento