Cronaca Barriera di Milano / Piazza Francesco Crispi

Baracche abbattute nel campo rom, le famiglie si rifugiano in piazza Crispi?

Il piazzale davanti alla tettoia coperta è diventato il raduno non autorizzato di camper e roulotte di ogni dimensione

I camper comparsi in piazza Crispi

Trasformare i parcheggi in aree di sosta sembra essere diventata una moda. Ne sanno qualcosa i residenti di piazza Crispi che da tempo vivono con una serie di roulotte, accasate dietro ad un distributore di benzina.

Il piazzale davanti alla tettoia coperta è diventato, con il tempo, un raduno non autorizzato di camper e roulotte di ogni dimensione, con a bordo una serie di famiglie rom. Un via vai segnalato a più riprese dalla cittadinanza.

Secondo i residenti quei nomadi arriverebbero proprio dal campo nomadi di via Germagnano, oggetto da inizio anno di una serie di sgomberi.

Un punto sui cui vuole vederci chiaro il capogruppo della Lega Nord in Comune di Torino, Fabrizio Ricca, autore di un’interpellanza. “Se è vero che arrivano dal campo - attacca Ricca -, allora vanno fatti sgomberare al più presto”.

I nomadi, infatti, sostano praticamente tutto il giorno, bivaccando quando il tempo lo permette. Un fenomeno cresciuto anche per via della chiusura del parcheggio di corso Vigevano, causa imminenti lavori.

I bambini, però, chiedono l’elemosina ai passanti mentre gli adulti hanno già avuto da ridire con i residenti. Una convivenza che non sembra piacere a nessuno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baracche abbattute nel campo rom, le famiglie si rifugiano in piazza Crispi?

TorinoToday è in caricamento