menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amiat: 1900 manifesti per dire grazie ai torinesi che non sporcano

Dal 2 settembre partirà la campagna dell'Amiat per ringraziare i cittadini virtuosi. 'Grazie a tutti i torinesi che non lo fanno'

L'Amiat ringrazia i cittadini virtuosi che non sporcano la città: l'azienda, dal 2 settembre, darà il via ad una campagna per la quale verranno affissi 1.900 manifesti e 500 banner, più 12 tabelloni retroilluminati, sistemati in strade, mezzi pubblici e stazioni della metropolitana per dire 'Grazie a tutti i torinesi che non lo fanno'.

La scritta con il ringraziamento avrà come sfondo sei diversi esempi di inciviltà urbana: lattine abbandonate in un parco, elettrodomestici lasciati a fianco dei cassonetti, gomme da masticare gettate in terra, cicche di sigaretta buttate in strada, spazzatura lasciata a fianco dei cestini per colpa di "lanci" sbagliati di improvvisati giocatori di basket e infine deiezioni canine non raccolte.

"Torino - ha detto oggi in conferenza stampa in Comune l'assessore all'Ambiente Enzo Lavolta - ha un livello di pulizia molto elevato. La campagna vuole essere un ringraziamento non formale a tutti i cittadini che hanno a cuore il decoro della città. Ma intende anche focalizzare l'attenzione sulle conseguenze negative dei comportamenti scorretti verso l'ambiente urbano".

La campagna, su sollecitazione dell'Amiat, è stata realizzata dal pubblicitario Carlo Simonetti di Simonetti Studio. Maurizio Magnabosco, presidente dell'azienda, e l'ad Roberto Paterlini, hanno sottolineato come la differenziata abbia raggiunto ormai il 43% della città, e in periferia si sia ormai alle 450mila utenze porta a porta: standard che, hanno affermato, sono elevati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento