rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Il Comune dichiara guerra alle deiezioni canine, parte la campagna per un marciapiede pulito

Per coinvolgere i padroni dei cani sono state prodotte card e locandine che saranno distribuite gratuitamente in un centinaio di negozi

“Raccoglierla non sarà un piacere, ma pestarla è molto peggio!”. Con questo slogan Amiat, in collaborazione con la Città di Torino, ha scelto di riportare l’attenzione sul problema dell’abbandono delle deiezioni canine.

Parte in questi giorni la campagna di comunicazione che la società ha promosso per richiamare i padroni degli animali a quattro zampe ad un comportamento civile per permettere a tutta la comunità di vivere in una città pulita.

Il visual scelto è un fumetto spiritoso, con una cane che,lasciato il proprio “ricordino”,  viene condotto via dal proprio padrone, proprio ad evidenziare che la negligenza è solo dell’uomo, non di certo dell’incolpevole animale.

La campagna si articola su diversi media, nei primi 20 giorni di luglio il messaggio apparirà con spazi dedicati sui principali quotidiani torinesi e nella affissioni interne degli autobus in servizio su 50 linee cittadine.

Per coinvolgere specificamente i destinatari primari della campagna, cioè i padroni dei cani, sono state prodotte card e locandine che saranno distribuite gratuitamente in un centinaio di negozi di articoli per animali e nei punti informativi della Città (tra cui Circoscrizioni e biblioteche civiche).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune dichiara guerra alle deiezioni canine, parte la campagna per un marciapiede pulito

TorinoToday è in caricamento