Il camper non è assicurato, ma lui sostituisce la targa con una 'buona': veicolo bloccato

Furbetto multato

immagine di repertorio

Stava per andare in ferie con il camper e, per eludere i controlli, stava smontando la targa di una delle sue due auto, la cui assicurazione era stata regolarmente pagata, per rimontarla sul mezzo che, invece, era scoperto.

Per questa ragione, a metà luglio 2020, la polizia locale di Moncalieri, che lo ha sorpreso mentre armeggiava in strada e che lo stava controllando perché segnalato proprio per la sua propensione a sostituire le targhe per non pagare le assicurazioni, lo ha multato e ha posto il camper in stato di fermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se vorrà andare in ferie, a questo punto, dovrà utilizzare un altro veicolo (possibilmente assicurato).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento