Un caffè gratis per gli over 60. In via Di Nanni iniziativa contro la crisi

Un barista della zona pedonale di via Di Nanni offrirà domani il caffè a tutti i pensionati con più di sessant'anni che si recheranno nell'area pedonale

Il cuore dei commercianti per combattere la crisi. Ernesto Orlando, titolare del bar “Gran galà” di via Di Nanni 95, offrirà un caffè a costo zero a tutti gli over 60 che si recheranno domani nell’area pedonale del borgo San Paolo.

La particolare iniziativa è nata nei giorni scorsi per aiutare tutte quelle persone che, a causa delle pensioni minime, non riescono nemmeno a permettersi un caldo caffè. Un aiuto verso chi si trova costretto a tagliare pure sull’essenziale, anche sulle piccole cose di ogni giorno. Come può essere quella tazzina del valore di un euro. Ed Ernesto – che di storie ne ha sentite tante – ha deciso di mettersi una mano sulla coscienza e di aiutare chi, per un motivo o per l’altro, farebbe di tutto per avere quel caffè. Da oggi sarà possibile sapere qualche informazione in più recandosi davanti al bar dove verrà esposto il cartellone con il resoconto dell’iniziativa. Ma come è nata questa idea? A raccontarcelo è proprio il diretto interessato.

”Sono stati due i momenti che mi hanno convinto ad andare fino in fondo – racconta Ernesto -. Prima l’incontro con un pensionato, che ho visto frugare in un sacco nero da me buttato, e poi quello con un’anziana che mi aveva chiesto di lavorare, anche solo per un centinaio di euro al mese”. Due storie che non potevano certo passare inosservate. Almeno secondo l’uomo che lavora da tre anni in via Di Nanni con la moglie Franca e la sorella Daniela. “Ho sentito storie tristi che hanno fatto scattare in me una scintilla. Così ho deciso di dare una mano al prossimo, anche se solo per un giorno” spiega ancora Ernesto.

I dieci chili di caffè verranno distribuiti dall’azienda Eurocaf. I pensionati potranno tranquillamente ricevere il loro caffè omaggio entrando nel bar durante tutta la giornata di domani. Chiaramente a costo zero, senza spendere nulla. Con in omaggio anche un sorriso che di questi tempi non fa per niente male. “Spero sinceramente di sensibilizzare anche altri miei colleghi. Sarei davvero felice accadesse“ conclude Ernesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

Torna su
TorinoToday è in caricamento