menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La casa dove è avvenuto il ritrovamento dello scheletro

La casa dove è avvenuto il ritrovamento dello scheletro

Orrore in una casa: trovati i cadaveri decomposti di due sorelle gemelle, dimenticate da tutti

Allarme dato da una vicina

I cadaveri decomposti di due gemelle italiane di 66 anni, Maria e Vittoria Perottino, ex insegnante di chimica ed ex farmacista ora in pensione, sono stati ritrovati nella casa in cui abitavano, in via Susa 27 a Bussoleno, nel pomeriggio di oggi, martedì 26 maggio 2020.

I carabinieri e i vigili del fuoco sono intervenuti su segnalazione di una vicina di casa che non vedeva le due da diversi mesi. Le due sono nubili e non hanno altri parenti che si sono accorte della loro scomparsa per tutto questo tempo.

Il primo corpo, ridotto a uno scheletro, è stato trovato in camera da letto. Il secondo in cucina. La buca delle lettere è stata trovata piena di corrispondenza. L'ultimo prelievo al bancomat eseguito dalle due risale a un anno fa. Le due facevano una vita molto riservata, quasi reclusa, e non avevano rapporti praticamente con nessuno. La porta della casa era chiusa dall'interno, cosa che rende remota la morte avvenuta per cause violente. Trovato, tra l'altro, un biglietto di scuse scritto da una delle due sorelle.

Sul posto è presente il comandante provinciale dei carabinieri, Francesco Rizzo. Procedono il nucleo investigativo del comando provinciale e la compagnia di Susa. Sul posto anche la squadra investigazioni scientifiche. L'inchiesta è coordinata dal pm Antonella Barbera della procura di Torino, che ha disposto l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento