Cronaca Centro / Lungo Po Armando Diaz

Cadavere di un uomo ripescato nel fiume: caduta accidentale o suicidio?

Escluse altre cause

immagine di repertorio

Il corpo di un 52enne italiano senza fissa dimora, ma che gravitava storicamente nella zona di Giaveno, è stato ripescato dai vigili del fuoco nel pomeriggio di oggi, mercoledì 18 marzo 2020, dalle acque del Po ai Murazzi di Torino.

La polizia, intervenuta sul posto, esclude che si possa essere trattato di una morte violenta: potrebbe essersi trattato di un incidente (una caduta accidentale nel fiume con conseguente annegamento) oppure di un suicidio. Il corpo non presentava sostanzialmente ferite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere di un uomo ripescato nel fiume: caduta accidentale o suicidio?

TorinoToday è in caricamento