menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Identificato il cadavere della donna ripescato vicino al ponte Isabella

Un mazzo di chiavi trovato addosso alla vittima avrebbe dato la conferma che si tratta di un'anziana ottantenne scomparsa la scorsa settimana da San Salvario. Ora si attende l'autopsia

Il giallo del cadavere ripescato nella acque del fiume Po nei pressi del ponte Isabella potrebbe essere stato risolto.

Il corpo riportato sulla terraferma mercoledì, dopo diversi giorni in cui era rimasto in acqua, è quasi certamente di una pensionata di 80 anni (G.V.) scomparsa da circa una settimana dal quartiere San Salvario, e non di una donna tra i 50 e i 60 anni come inizialmente era stato ipotizzato. Prova ne sarebbe un mazzo di chiavi trovato addosso alla vittima perfettamente coincidente con la porta della sua abitazione.

Per avere però la conferma che si tratti dell'ottantenne scomparsa si attende il riconoscimento da parte dei parenti, non ancora avvenuto.

Sul come sia morta la donna continuano le indagini. Da un primo esame il corpo non presenterebbe segni di violenza, ma sarà l'autopsia a dare maggiori certezze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento