Ripescato un cadavere nel fiume Po: la vittima un uomo sulla quarantina

I Carabinieri hanno ripescato l'uomo in mattinata. Si tratterebbe di un uomo sulla quarantina, forse un paziente di un ospedale torinese visto che indossava un pannolone al momento del ritrovamento

I carabinieri questa mattina hanno da ripescato un cadavere dalle acque del fiume Po a pochi metri da piazza Vittorio Veneto, sul lato sinistro dei Murazzi.

La vittima sarebbe un paziente quarantenne di un ospedale torinese, come attesterebbe il pannolone che l'uomo indossava al momento del ritrovamento. Questa comune al momento è solo un'ipotesi.

Dalle prime ipotesi si tratterebbe di suicidio, ma in corso ci sono accertamenti per capire quanto accaduto. La vittima presenta una ferita alla testa da cui è fuoriuscito molto sangue, ma questa sarebbe compatibile con la caduta in acqua.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Vuoi diventare una persona mattiniera? 6 consigli per un risveglio al top

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

Torna su
TorinoToday è in caricamento