menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento durante l'intervento

Un momento durante l'intervento

Trovato morto nel fiume, a gennaio la moglie aveva perso la vita nello stesso modo

Un figlio lo stava cercando

I vigili del fuoco di Torino, questa mattina, giovedì 13 agosto 2020, intorno alle 9.30 hanno recuperato un cadavere dal fiume Po, all'altezza dell'ospedale Regina Margherita. Sul posto sono sopraggiunti anche gli agenti della polizia di Stato. L'allarme è stato dato da alcuni runner che si stavano allenando in riva al fiume.

Secondo i primi accertamenti, sembrerebbe che la morte risalga a circa due giorni fa, stando alle condizioni di rigidità del corpo. Il deceduto è Fadil Halilovic di 62 anni, rom bosniaco che viveva a Moncalieri all'interno di un furgoncino. Indagini in corso per accertare le cause della morte. Secondo un primo esame medico legale, è annegato e non presenta alcun segno di violenza.

Halilovic era dedito all'alcolismo ma non aveva mai infastidito nessuno. Il Comune gli aveva appena trovato una sistemazione in un dormitorio. La moglie 50enne Ganija, anche lei solita ubriacarsi, era annegata nel fiume Chisola a Moncalieri lo scorso gennaio. Come nel caso della consorte, potrebbe essere caduto accidentalmente oppure avere deciso di suicidarsi.

Uno dei suoi dieci figli ieri si è presentato nella caserma dei carabinieri di Moncalieri per denunciarne la scomparsa, visto che non aveva sue notizie da alcuni giorni. Troppo tardi per fare qualcosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento