Cronaca Via Alcide de Gasperi

Sopralluogo nella casa dell'omicidio: ora è caccia al killer

Chi ha ucciso Benito Peloso? Gli inquirenti stanno seguendo la pista che porta a persone conosciute dalla vittima. In casa non sono stati trovati né i soldi della pensione né le chiavi del bagno

Benito Peloso è stato ucciso. La conferma è arrivata dall'autopsia eseguita sul corpo del pensionato, anche se ormai erano pochi i dubbi. Resta ora da capire chi lo abbia ammazzato e quale sia stato il movente. L'ipotesi più accreditata è la rapina, ma al momento non è esclusa alcune pista.

Nel week end i carabinieri di Ivrea hanno smantellato l'appartamento di via De Gasperi, quello in cui la mattina del 2 aprile Benito è stato trovato senza vita, alla ricerca sia della chiave con cui era stato chiuso il bagno, sia dei contanti (circa 700 euro) della pensione da poco ritirata. Nonostante le diverse ore di lavoro, le ricerche non hanno portato alcun risultato.

Intanto è aperta la caccia all'assassino, probabilmente lo stesso che ha portato via i soldi della vittima, lo stesso che ha chiuso a chiave la porta del bagno e che ha soffocato il settantasettenne con un foglio di giornale appallottolato. Si cerca tra le persone che lo conoscevano. Non solo perché in casa mancano segni di lotta, ma anche perché Benito Peloso è stato trovato a terra senza vita e indossava un bel vestito, con camicia e cravatta. Forse si era incontrato con qualcuno a cui teneva. Questa è solo un'ipotesi percorsa dagli inquirenti che comunque, nel sopralluogo dell'appartamento, hanno fatto sapere di aver trovato qualche utile indizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluogo nella casa dell'omicidio: ora è caccia al killer

TorinoToday è in caricamento