Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli

Schiamazzi fino all'alba nel giardino Madre Teresa, residenti cacciati da pusher e sbandati

I problemi sono stati constatati anche dagli operatori Amiat che ogni mattina si trovano a fare i conti con una discarica

Spacciatori, senzatetto, ubriaconi. I giardini dedicati alla figura di Madre Teresa di Calcutta sono diventati la casa del bivacco libero. L’impossibilità, di un controllo 24 ore su 24 del territorio ha riportato a galla vecchi problemi che sembravano spariti con una semplice intitolazione.

Oltre a pusher e persone senza fissa dimora i giardini ospitano da tempo decine e decine di personaggi che passano le serate a bere sulle panchine, Così ogni notte bottiglie di birra e cartocci di vino finiscono puntualmente per terra, tra i cestini vandalizzati.

Il risultato? Alberi scambiati per orinatoi, immondizia davanti alle panchine, schiamazzi dovuti all’eccessivo consumo di vino e di birra. Problemi constatati non solo dai residenti ma anche dagli operatori Amiat, che ogni mattina si trovano a fare i conti con una vera e propria discarica. "Questo giardino è stato trasformato in un ghetto, le famiglie del borgo non lo frequentano più" commenta Patrizia Alessi, del comitato cittadini della Sette

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiamazzi fino all'alba nel giardino Madre Teresa, residenti cacciati da pusher e sbandati

TorinoToday è in caricamento