Cronaca Susa

Minacce a sindaco e giudice No Tav, ipotesi estremisti No Tav

Nuove minacce, probabilmente di matrice No Tav, in Valsusa. Una lettera con polvere da sparo e una con un proiettile indirizzate a primo cittadino e giudice di Susa

Dopo le proteste della notte al cantiere di Chiomonte, anche nella mattinata si è tornato a parlare di arrivisti No Tav. Due lettere minatorie sono infatti state recapitate al sindaco di Susa, Gemma Amprino, e al giudice Costanza Goria. Potrebbero essere di matrice No Tav.

Indirizzata al primo cittadino Amprino, nota per le posizioni a favore dell'Alta Velocità, c'era una lettera con polvere da sparo. E' stata fermata e controllata all'ufficio postale del paese e sono state immediatamente avvertite le forze dell'ordine.

Alla sezione distaccata del tribunale di Susa è stata invece recapitata una lettera con all'interno il proiettile di un'arma a salve. Questa era indirizzata al giudice Goria.

Su entrambi gli episodi stanno indagando i Carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a sindaco e giudice No Tav, ipotesi estremisti No Tav

TorinoToday è in caricamento