Cronaca

Tutti al mare da Ciriè col bus a prezzi stracciati, ma è abusivo: turisti devono rinunciare alla gita

Mezzo fermato e conducente multato

Immagine di repertorio

Un 71enne italiano di Ciriè è finito dei guai perché sospettato di avere organizzato una serie di gite, a prezzi molto convenienti per i clienti, dalla sua zona di residenza alla Liguria senza avere alcun tipo di autorizzazione al trasporto pubblico.

È stato colto in flagranza domenica 18 luglio 2021 dalla polizia locale ciriacese in piazza Castello, dove stava caricando su un bus diversi turisti pronti per una giornata al mare. Il carico era di 56 persone che sarebbero salite tra Cirié, Caselle Torinese e Venaria Reale. Il veicolo è stato sottoposto a fermo e lui è stato multato di 400 euro. I viaggiatori hanno dovuto rinunciare alla gita.

I controlli della polizia locale sono scattati dopo le segnalazioni delle associazioni di categoria delle compagnie di trasporto autorizzate, che da qualche tempo si erano accorti della concorrenza sleale dell'autotrasportatore abusivo. I viaggi abusivi venivano regolarmente pubblicizzati su Facebook. Le indagini proseguono per identificare ulteriori furbetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti al mare da Ciriè col bus a prezzi stracciati, ma è abusivo: turisti devono rinunciare alla gita

TorinoToday è in caricamento