menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non gli cedono il posto sul bus, si vendica spruzzando spray urticante

Prima di scendere dal bus su cui aveva viaggiato stando in piedi, un pensionato di 63 anni ha punito tutti spruzzando all'interno del mezzo. Raggiunto da due agenti ha provato a fare la stessa cosa anche con loro

Un episodio più unico che raro, finito con una denuncia per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità, è accaduto a Nichelino. Un pensionato di 63 anni, da tempo seguito dai servizi psichiatrici, è stato colto da un raptus di follia a bordo del bus della linea 35 quando alcune persone non gli hanno ceduto il posto a sedere.

E' rimasto in piedi fino in via Torino, angolo via De Gasperi, cioè fino alla fermata a cui doveva scendere. Prima di lasciare l'autobus è stato colto dal raptus di follia e ha tirato fuori uno spray urticante al peperoncino e, prima che le porte si chiudessero, ha spruzzato all'interno del mezzo.

Quanto accaduto è stato raccontato poco dopo ad una pattuglia della Polizia municipale che si trovava in via Torino. I diversi testimoni - e vittime - hanno fornito una descrizione dell'uomo agli agenti, utili a questi ultimi per identificare il pensionato in via Giusti qualche minuto più tardi.

Vistosi accerchiato il sessantatreenne ha provato a fuggire a piedi, ma è stato subito bloccato dai poliziotti da cui il pensionato ha comunque provato ad allontanarsi agitando un ombrello e spruzzando anche a loro lo spray urticante. Portato al comando, i civich hanno scoperto che l'uomo è da tempo seguito dai servizi psichiatrici, cosa che gli ha evitato l'arresto immediato, ma non la denuncia e la segnalazione dell'accaduto alla magistratura e al Servizio di Salute Mentale per l'eventuale adozione dei necessari provvedimenti sanitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento