Scoperto deposito di auto rubate nel Torinese, due arresti

In manette, con l'accusa di ricettazione in concorso, sono finiti due nomadi di 21 e 30 anni

Utilizzavano un capannone dislocato a Bricherasio, nel Torinese, come deposito di auto rubate.

A finire in manette sono stati due nomadi di 21 e 30 anni - tali Giuseppe D., domiciliato presso il campo nomadi di Vinovo, e Dino D., che viveva in quello di San Pietro Val Lemina - arrestati dai carabinieri di Moncalieri e Pinerolo con l’accusa di ricettazione in concorso. In seguito Giuseppe è stato scarcerato con obblighi di firma. 

I due soggetti sono stati bloccati mentre uscivano dal deposito a bordo di un’autovettura. All’interno del capannone i militari hanno trovato due macchine rubate e un terzo veicolo su cui erano stati montati pezzi anch’essi rubati.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • La salute prima delle vacanze, boom di check-up al Koelliker

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Seconda giornata di maltempo: la tromba d'aria si sposta, altri danni

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento