Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Aurora

Calci e pugni alla compagna poi getta acqua sul materasso per non farla dormire: arrestato

Immagine di repertorio

Terrorizzata, solo al mattino - e dopo una lunga notte di violenza- una donna marocchina di 28 anni ha chiesto aiuto al 112 per mettere fine alle ripetute aggressioni subite dal compagno 40enne. L’uomo, messo davanti alle sue responsabilità, ha ancora cercato di difendersi asserendo che era stata la compagna ad aggredirlo mostrando una ferita alla mano.

Gli agenti hanno ricostruito l’accaduto e accertato che il marocchino aveva iniziato a litigare violentemente con la compagna nel corso della serata del 2 giugno, accusandola di essere uscita con gli amici e di trascurare i dettami della loro religione in merito a quanto previsto nel periodo del Ramadan. Dopo averla colpita più volte con calci e pugni ed aver infranto un vetro della porta della camera da letto, aveva anche bagnato con un secchio d’acqua il materasso per impedirle di dormire.

Nella mattinata seguente le violenze erano riprese tanto che la donna, terrorizzata, ha richiesto aiuto tramite il 112. Gli agenti della squadra volante intervenuti hanno arrestato l’uomo che ha numerosi precedenti di polizia per maltrattamenti in famiglia.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni alla compagna poi getta acqua sul materasso per non farla dormire: arrestato

TorinoToday è in caricamento