Arrestate borseggiatrici minorenni: colpivano su tram e autobus

La più piccola riaccompagnata dai genitori

Immagine di repertorio

Agivano in tre e derubavano i passeggeri di tram e autobus. Si tratta di due romene di 15 e 16 anni e di una terza complice di 11 anni che è stata riaccompagnata dai genitori al campo nomadi di Strada Aeroporto. Le più grandi, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e abitanti nel campo nomadi di Strada Aeroporto, sono state arrestate dai carabinieri impegnati nei quotidiani servizi antiborseggio sui mezzi pubblici che prevedono militari in borghese sui pullman e tram e pattuglie in divisa che monitorano le fermate e studiano i viaggiatori. 

A bordo del 69, il bus delle polemiche

Le due ragazze sono state fermate martedì 8 maggio appena scese dal pullman 69 in Strada Aeroporto. La coppia di ladre aveva sfilato il portafogli a una 75enne dopo averla spintonata, procurandole piccole lesioni. Entrambe le ladre non hanno opposto resistenza e nelle loro tasche i carabinieri hanno trovato il portafogli della donna. 

Il pullman della linea 69 da tempo nell’occhio del ciclone, rinominato "bus dei nomadi", collega Torino e Borgaro. Per un periodo sull’autobus sono saliti anche i City Angels, associazione di volontariato milanese, per garantire la vigilanza fissa soprattutto in orario pomeridiano. La convenzione tra l’organizzazione e il sindaco Claudio Gambino è stata firmata a gennaio 2017 e durata qualche mese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento