menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari, borseggiatrice arrestata alla fermata dei bus

Un "vizio" di famiglia, già il fratello ad agosto aveva commesso lo stesso reato

Fratello e sorella con lo stesso vizio e accomunati dello stesso destino.

Florentina C.N., 30enne rumena, è stata arrestata questa mattina alla fermata degli autobus di fronte a Porta Nuova. Era appena evasa dai domiciliari. 

La donna era stata colpita da misura di custodia cautelare a seguito dell’indagine “Mano invisibile” condotta nel mese di giugno dagli agenti del Nucleo Progetti e Progetti Mirati della Polizia Municipale di Torino. La 30enne, nota alla forze dell’ordine come borseggiatrice e pluripregiudicata per reati contro il patrimonio, non ha saputo motivare agli stessi agenti la sua presenza davanti allo scalo ferroviario.

Il fratello della borseggiatrice, anche lui colpito da provvedimento dell’autorità giudiziaria per l’inchiesta “Mano invisibile”, ad agosto era stato arrestato proprio per essere evaso dagli arresti domiciliari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento