Maxi-furto di materiale sportivo: due giovani fratelli arrestati dopo quattro mesi

Il colpo ad Aosta, ma gli autori abitano a Borgomasino. Le forze dell'ordine cercano ancora tre persone

Immagine di repertorio, sito Gal sport

Sono due fratelli romeni residenti a Borgomasino gli autori del colpo avvenuto la notte dello scorso 7 novembre 2016 nel negozio Gal Sport di Aosta. Allora furono trafugati sci e altro materiale sportivo per un ammontare di oltre 200mila euro.

La squadra mobile della polizia di Aosta, coordinata dalla locale procura, ha arrestato i due malviventi, di 22 e 24 anni. Altri tre loro connazionali di 28, 24 e 31 anni risultano latitanti. La stessa notte del maxi-furto i carabinieri fermarono il quintetto a Borgomasino nel corso di un controllo stradale.

La refurtiva era già stata fatta sparire ma i ladri commisero un errore, indossando i giubbotti dell'esercizio commerciale depredato. Lo scorso 13 marzo 2017, infine, il più vecchio dei fratelli è stato arrestato dai carabinieri per una rapina a Moncalieri. Temendo la fuga del fratello, i poliziotti hanno deciso di procedere arrestando anche lui. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento