rotate-mobile
Cronaca

Bonus bebè irregolari, chieste oltre 400 restituzioni in Piemonte

Il ministero del Tesoro da qualche settimana sta inviando delle lettere per i bonus bebè irregolari relativi al perido 2004-2005. Il problema ha una errata dichiarazione dei redditi nell'autocertificazione

Da fine giugno molte famiglie stanno ricevendo una lettera di contestazione del ministero del Tesoro, il quale chiede la restituzione del "bonus bebè", ritenuto irregolare. Sono oltre 8 mila le lettere inviate, di cui oltre 400 in Piemonte. Il motivo della richiesta di restituzione dei mille euro sono relativi ai bonus del periodo 2004-2005 quando, nella compilazione dell'autocertificazione, consegnata poi alla Poste al momento del ritiro dei contanti, molti neo-genitori avevano riportato la cifra inesatta della dichiarazione del reddito complessivo, mettendola al netto, invece che al lordo.


Il consiglio dato da molti avvocato è quello di restituire il bonus il prima possibile. Il rischio, in caso contrario, è quello di dover pagare una multa del triplo (tremila euro) se il bonus è stato percepito indebitamente. Se poi, dovesse essere accertata una violazione del codice penale, c'è il rischio di essere condannati per truffa ai danni dello stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus bebè irregolari, chieste oltre 400 restituzioni in Piemonte

TorinoToday è in caricamento