Amianto a Palazzo Nuovo, 2 milioni per la bonifica: Miur contribuirà

La cifra stimata per la bonifica dall'amianto di Palazzo Nuovo è di 2 milioni di euro. Nel caso di fondi disponibili, il Miur potrebbe contribuire alla spesa complessiva

Per la bonifica dall'amianto a Palazzo Nuovo potrebbe intervenire anche il Ministero della Pubblica Istruzione, a patto che siano effettivamente disponibili dei fondi per interventi specifici di manutenzione straordinaria o di investimento. E' quanto ha risposto il Miur a un'interrogazione del deputato del Pd Umberto Ottavio. La cifra stimata per la bonifica, al momento, è di 2 milioni di euro.

Un'attenzione giusta, secondo il rettore dell'Università Gianmaria Ajani, quella del Miur, rivolta verso l'ateneo torinese che dimostra come il Ministero non intenda lasciare sole le Università nella gestione di eredità pesanti come quella che ha coinvolto il polo torinese.

Intanto restano chiuse le aule di Palazzo Nuovo, probabilmente fino a settembre, per permettere "interventi radicali" in grado di rimuovere i manufatti contenenti amianto.

Intanto, dopo l'apertura dell'indagine per presenza di amianto dal pubblico ministero Raffaele Guariniello, sono partiti i lavori su una delle scale incriminate, mentre per le altre due è stato fissato il cantiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento