rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Raimondo Montecuccoli

Bomba a mano in cantina, intervengono gli artificieri

Un residuato bellico della seconda guerra mondiale disinnescato dal genio guastatori

Lo scorrerre del tempo non ha pregiudicato la pericolosità di un ordigno bellico rinvenuto nei giorni scorsi in una cantina di via Montecuccoli a Torino. Sul posto sono intervenuti gli artificieri del 32°reggimento genio guastatori della brigata "Taurinense", che hanno neutralizzato la bomba a mano, risalente al secondo conflitto mondiale.


Gli artificieri sono organizzati in team di pronto intervento denominati 'EOD', acronimo inglese che sta per Explosive Ordnance Disposal, cioé bonifica ordigni esplosivi, compito che assolvono dal 2006 nel nordovest italiano. Ogni settimana Eod riceve due o tre chiamate da parte delle prefetture o dei carabinieri che segnalano il ritrovamento di residuati bellici: il più delle volte si tratta di cantieri di ristrutturazione che prevedono scavi o movimento di terra. Il Piemonte è la regione che ha registrato il numero più alto di interventi (78% del totale), seguita da Liguria (21%) e Valle d'Aosta (1%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba a mano in cantina, intervengono gli artificieri

TorinoToday è in caricamento