Romano, bollette non pagate e i calciatori restano al freddo

A causa di un debito di 15mila euro, i 170 atleti di Romano non potranno più allenarsi per il troppo freddo. Interrotta la fornitura di metano

Niente più allenamenti di calcio al campo comunale di via Ponte Chiusella di Romano Canavese, chiuso,da mercoledì 29 gennaio, in seguito ad una decisione dei tecnici dell'Eni Gas Power di interrompere completamente l'erogazione di metano che alimenta l'impianto di riscaldamento.

Lo stop della fornitura sembra dovuto ad una quantità di bollette non pagate per circa 15mila euroA seguito della decisione presa dall'Eni gas Power, più di 170 atleti sono rimasti al freddo, senza più poter utilizzare gli impianti del campo e dei locali dell'Associazione Calcio Dilettanti Romano, presieduta da Andrea Peruzzi. 

L'utenza del gas relativa agli impianti del campo da calcio faceva capo, fino al novembre 2012, al Comune di Romano, il quale sembra aver ricevuto una super bolletta di conguaglio pari a 11.196 euro, relativa al periodo maggio 2008-novembre 2012. Successivamente l'utenza è passata alla Acd Romano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento