Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli

Bollette salate nelle case popolari, i residenti contestano l'Atc

I residenti del villaggio Snia di corso Vercelli hanno incontrato il presidente Elvi Rossi per un faccia a faccia sui problemi della gestione interna dei palazzi.

Bollette e addebiti poco chiari. E’ stata questa la principale lamentela sollevata dai residenti dell’ex villaggio Snia di corso Vercelli, nel corso di un incontro col presidente di Atc Elvi Rossi avvenuto qualche settimana fa nei cortili delle palazzine. Come promesso Atc ha convocato una riunione, che si è tenuta al centro culturale di via Cavagnolo. Una riunione servita per fornire risposte puntuali. Molto del malumore generale riguardava anzitutto la fine dell’autogestione.

Fino a dicembre 2012, infatti, a gestire le spese di riscaldamento, acqua, luce e manutenzione del verde erano gli abitanti stessi che prendevano contatti direttamente con i gestori e poi provvedevano a ripartire le spese tra loro. “Come previsto per legge, però, non si possono autogestire i servizi se si verifica una morosità superiore al 20% l’autogestione è costretta a chiudere” ha spiegato Rossi. Una situazione chiarita analizzando le singole situazioni e per ora nessuno risulta aver ricevuto addebiti errati. Atc proseguirà comunque nel verificare tutte le posizioni di coloro che lo chiederanno ed eventuali addebiti/accrediti errati saranno ricalcolati.

Qualche lamentala anche per il caro acqua. Secondo i residenti le spese ereditate dall’autogestione sarebbero troppo alte. In molti hanno manifestato difficoltà nel pagarle. Sul punto il presidente Rossi ha sottolineato il bisogno di differenziare tra la gestione Atc, partita a gennaio 2013, e la precedente autogestione, peraltro scelta dai residenti. “Per quanto riguarda ciò che Atc ha gestito direttamente – ha spiegato il presidente- chiederemo a Smat una verifica delle quote addebitate e se queste siano avvenute in presenza di eventuali perdite d’acqua, per le quali possa essere chiesto un rimborso. Studieremo inoltre la possibilità di installare singoli contatori dell’acqua per ogni famiglia, anche se bisognerà trovare le risorse”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette salate nelle case popolari, i residenti contestano l'Atc

TorinoToday è in caricamento