Cronaca

Gli oggetti del principe Amedeo di Savoia all'asta con Bolaffi

Nella sede di via Cavour Bolaffi metterà all'asta alcuni preziosi cimeli di Casa Savoia, tra cui dipinti, libri antichi e anche il collare dell'Annunziata del conte Cibrario

Tele, preziose argenterie, libri di pregio, tutti oggetti che furono del principe Amedeo di Savoia, duca di Aosta: Bolaffi metterà all'asta, tra il 25 e il 26 settembre, questo prezioso tesoro di storia sabauda e piemontese.

Nella sede Bolaffi di via Cavour verranno battuti trecento lotti, che fanno gola ai collezionisti e agli antiquari di mezzo mondo.

Alcune opere significative: un olio su tela attribuito al fiammingo Jan Kreak, base d'asta 15 mila euro; il ritratto del duca Carlo Emanuele II in armatura da parata. Ma poi saranno presenti dipinti di Louis Michel Van Loo, oggetti di uso quotidiano alla corte sabauda, come un servizio d'argento di fine '800 composto da circa trecento pezzi, prezzo base 10 mila euro. Sarà presente anche il collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata appartenuto al conte Luigi Cibrario, un pezzo rarissimo.

Nella stessa asta, Bolaffi batterà anche una collezione di arredi art-decò provenienti da Villa Martinetto, dimora storica della collina torinese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli oggetti del principe Amedeo di Savoia all'asta con Bolaffi

TorinoToday è in caricamento