menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maya, la mascotte di "Tre Merli Sotto Shock"

Maya, la mascotte di "Tre Merli Sotto Shock"

Allarme bocconi avvelenati, "state attenti nel quartiere Pozzostrada"

Nuovi casi di bocconi avvelenati. A farne le spese sono i cani della Terza Circoscrizione di Torino, in particolare quelli che passeggiano nei giardini "Venchi Unica" e nei giardini di via Viberti-via Fattori

Torna l'allarme bocconi avvelenati a Torino. A doversi preoccupare maggiormente in questo periodo sono i padroni residenti nella Terza Circoscrizione, in particolare coloro che portano a passeggio il cane nel quartiere Pozzostrada. Diversi gli episodi segnalati sia nei giardini "Venchi Unica", compresi tra corso Francia, via De Sanctis, via Eritrea e via Vandalino, sia nei giardini di via Viberti, angolo via Delleani. Il fenomeno è molto pericoloso perché quelle aree verdi di giorno sono frequentate anche da bambini. Mentre di sera, con il buio che cala, non è facile per i padroni dei cani riuscire a vedere tutto quello che "assaggiano" i propri animali domestici.

Solitamente i balordi lasciano dei bocconcini di carne per terra, cosicché i cani siano attirati. All'interno però ci nascondono colla, topicida o altri tipi di veleno che in poco disintegrano l'intestino dell'animale malcapitato. A volte è possibile salvare il cane, ma capita purtroppo anche che questo non ce la faccia. La settimana scorsa se l'è vista brutta Maya, un pastore tedesco particolare, perché è la mascotte dell'associazione di motociclisti tra le più numerose in Italia 'Tre Merli Sotto Shock'. A raccontarci quello che le è successo è il suo padrone, Nico Marinelli. "Martedì scorso ho portato a passeggio Maya nei giardini di via Viberti e ha mangiato qualcosa da terra che non sono riuscito a vedere. Dopo dieci minuti si è sentita male a causa dell'intossicazione da veleno. Per fortuna - ci dice Marinelli con un gran sospiro di sollievo - si è salvata grazie all'intervento del 'Paradiso del cane' di corso Traiano. Quando sono tornato sul posto il giorno dopo non ho trovato più nulla. Lancio un messaggio affinché tutti i padroni facciano attenzione".

(L'articolo continua sotto la galleria fotografica)

Il problema dei bocconi avvelenati è stato segnalato ufficialmente anche al Presidente della Circoscrizione Tre, Daniele Valle, con un'interpellanza del consigliere di Forza Italia Stefano Bolognesi. "Alcuni residenti che abitano nei pressi dei giardini Venchi Unica - racconta Bolognesi - mi hanno segnalato che c'è qualche persona, se così si può chiamare, che getta lungo i marciapiedi e nelle aiuole versi pezzi di vetri rotti e trasparenti e dei bocconcini di cibo avvelenato. Questo è già costato a qualche cane l'intervento alle cure veterinarie". Lo stesso Bolognesi ha effettuato alcuni sopralluoghi nelle zone segnalate dai cittadini e ha potuto constatare le problematiche evidenziate. "Ho già presentato un documento in Circoscrizione - aggiunge - e se nulla si farà, interverrò io con un gruppo di cittadini a controllare tale area". Intanto il consigliere ha già iniziato a tappezzare il giardino con alcuni cartelli di allarme.

La questione non è nuova a Torino. Questa estate via Osasco erano state trovate delle polpette avvelenate vicino alle aree gioco per bambini. I residenti non erano rimasti con le mani in mano ma avevano affisso numerosi cartelli di protesta. In passato anche altre zone erano state allarmate, sia in Torino alla Pellerina e in corso Taranto, sia a Pinerolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento