Bocconi-killer: morto un cane, diversi ritrovamenti. Il sindaco: "Animali al guinzaglio"

Probabilmente veleno per uccidere i lupi

immagine di repertorio

Un cane è stato ucciso da un boccone avvelenato mentre passeggiava con il padrone fra il Serre di Bourcet e l’Alpe Chaullieres, sul territorio comunale di Roure, martedì 15 gennaio 2019.

Gli esami eseguiti dall'Istituto zooprofilattico di Torino hanno confermato la presenza di veleno in altri bocconi che sono stati trovati dai carabinieri forestali nella zona, anche se non sono stati trovati altri animali morti.

Il sindaco Rino Tron ha emesso un'ordinanza affinché i cani nella zona dei ritrovamenti siano sempre tenuti al gunzaglio "e avvertano le forze dell'ordine o l'Asl To3 in caso di rinvenimento di altre esche".

Si tratta, secondo i veterinari della zona, di bocconi posizionabili per uccidere i lupi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento