Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Corso Taranto

La bocciofila resta al palo. I residenti raccolgono le firme per protesta

Dal mese di dicembre del 2010 non c’è più traccia dei lavori di riqualificazione dell’ex centro d’incontro di corso Taranto. I cittadini della zona, stufi, si preparano a raccogliere numerose firme per protestare contro le istituzioni

Avevano promesso provvedimenti se le cose non fossero cambiate entro l’inizio della primavera. E sono stati di parola. I residenti del 33esimo quartiere di Barriera, con in testa alcune associazioni, hanno deciso di organizzare una raccolta firme, giunta già a quota duecento, per richiedere la riqualificazione della bocciofila “I due pini” di corso Taranto 92/a. Da numerosi anni, infatti, l’ex centro d’incontro è ridotto in totale stato d'abbandono e nessuno, istituzioni comprese, sembra interessarsene.

Con il tempo i vagabondi e i disperati hanno cominciato a utilizzare le stanze interne della fatiscente struttura come un riparo dal freddo della notte mentre di giorno sono gatti e topi a scorazzare in lungo e in largo tra i numerosi rifiuti presenti al suo interno. La situazione precaria della struttura e il bisogno di un’immediata bonifica non hanno mai scoraggiato i residenti intenzionati, ora più che mai, a riavere indietro la loro amata bocciofila.

"Ho iniziato a raccogliere le firme perché stufo della costante immobilità delle istituzioni presenti sul nostro territorio – spiega Michele, uno dei firmatari della petizione –. Gli anziani di questo quartiere sono stati abbandonati per troppo tempo. E ora che qualcuno ascolti attentamente le nostre richieste". Un progetto di riqualificazione, tuttavia, esisterebbe anche. Parliamo di un cantiere che doveva aprire i battenti nel dicembre del 2010. Così, però, non è stato.



Ad un anno e mezzo di distanza sono in tanti a chiedersi quando partiranno i lavori di riqualificazione dell’area dell’ex bocciofila “I due pini" lungo corso Taranto. Il vecchio centro è stato demolito da tempo, i rifiuti sono stati portati via e in piedi – come già detto più volte - resta solo più uno dei locali che ancora ospitano i senzatetto della zona. "Abbiamo qualche problema con la fidejussione – spiega la presidente della circoscrizione Sei Nadia Conticelli -. Ma speriamo di trovare una quadra quanto prima. Per il bene nostro e di tutto il quartiere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bocciofila resta al palo. I residenti raccolgono le firme per protesta

TorinoToday è in caricamento