Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Mirafiori Sud / Via Emanuele Artom

"Basta bivacchi a Mirafiori, serve un divieto per i camper", ma la burocrazia ferma tutto

Il presidente della Circoscrizione Dieci, Marco Novello: "Mi è stato risposto che esiste un esposto dell'associazione nazionale camperisti, che si lamenta perché a Torino ci sono troppi divieti per i camper, e dunque non è possibile istituirne altri"

Un divieto di sosta può risolvere i problemi legati al persistere delle carovane di rom a Mirafiori Sud? Forse sì: ne era convinto il presidente della Circoscrizione Dieci, Marco Novello, il quale ha però dovuto desistere dall’iniziativa. Perché? “Colpa della burocrazia”, dice lui, iniziando a spiegare come la richiesta di posizionare un semplice cartello di divieto di sosta per i camperisti si sia arenata nel nulla.

“La burocrazia comunale ha risposto che c’è un esposto dell’associazione nazionale camperisti che lamenta come, a Torino, ci siano troppi divieti per i camper. E dunque non è possibile aggiungerne altri”, lamenta Novello. Al presidente è stato risposto che se si tratta di ordine pubblico, occorre rivolgersi alle forze dell’ordine. Insomma, di nuovo al punto di partenza: le carovane restano dove sono e il massimo che si può fare è chiamare, all’occorrenza, i vigili. La Circoscrizione, del resto, non ha poteri in merito: il divieto, una delle poche carte tra le sue mani, è rimasto così confinato nel cassetto.

Ma il divieto (anzi, i divieti, dato che nel progetto se ne sarebbero dovuti posizionare in via Artom, davanti alle scuole e ai giochi dei bimbi, e in alcune vie limitrofe) avrebbe funzionato davvero? Novello spiega come in via Panetti (via interna al parco Colonnetti) sia stato posizionato recenemente un divieto di transito e, almeno in quel punto, l’emergenza si sia risolta.

“L'idea sembrava buona – continua il presidente Novello, al quale non resta che sfogarsi – D'altronde, non ho mai visto camperisti in gita sostare in via Artom. Eppure non è stato possibile applicarlo. Questo è un esempio di burocrazia miope che rappresenta la vera devastazione del paese: continuo a ricevere segnalazioni legate alla presenza dei camper, ma non posso fare nulla a questo punto. Se si cerca di alleviare un problema, si finisce per non concludere alcunché”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta bivacchi a Mirafiori, serve un divieto per i camper", ma la burocrazia ferma tutto

TorinoToday è in caricamento