Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Proteste no Tav, bloccata per 15 minuti l'autostrata Torino-Bardonecchia

Sempre in mattina, vi è stato, inoltre, un blitz anarchico alla ditta Martina di Susa che ha visto coinvolto un gruppo di circa 50 antagonisti, accampato nella frazione San Giuliano di Susa

I No Tav agiscono di nuovo. Stamane hanno bloccato per circa 15 minuti l'autostrada Torino-Bardonecchia all'altezza di Giaglione.

In mezzo alla carreggiata in direzione Bardonecchia sono stati piazzati due bagni chimici ed uno striscione con su scritto: "Francesco, Lucio e Giuliano liberi. Paladino e Rinaudo non ci fermerete mai", in riferimento agli anarchici milanesi arrestati pochi giorni fa per un assalto avvenuto al cantiere Tav nel maggio 2013.

Sempre in mattina, vi è stato, inoltre, un blitz anarchico alla ditta Martina di Susa che ha visto coinvolto un gruppo di circa 50 antagonisti, accampato nella frazione San Giuliano di Susa.

Gli anarchici, intorno alle sette di stamane, sono entrati nel cortile della ditta ed hanno danneggiato una piccola parte di un escavatore. Successivamente hanno dipinto varie scritte sui muri della stessa ditta, usando della vernice colorata.

L'azienda in questione ha eseguito alcuni lavori per la Tav ed alcuni ex responsabili sono stati indagati in passato dalla Procura di Torino per alcuni reati finanziari comunque non inerenti all'opera dell'alta velocità.

Il gruppo di antagonisti che stamane si sono introdotti all'interno della ditta Martina, aderiscono alla marcia No Tav iniziata ieri e della durata di 10 giorni, che li porterà nei luoghi cardine del cantiere a manifestare contro l'opera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste no Tav, bloccata per 15 minuti l'autostrata Torino-Bardonecchia

TorinoToday è in caricamento