Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Antonio Meucci

Blitz della guardia di finanza in Comune: aperta inchiesta sulla biblioteca mai realizzata

Al centro dell'inchiesta il denaro versato per il progetto, che poi non è mai stato realizzato, della biblioteca civica che sarebbe dovuta sorgere nell'area ex Westinghouse

Blitz della guardia di finanza negli uffici dell'assessorato all'Urbanistica in via Meucci. Al centro dell'inchiesta il progetto, mai realizzato ma il cui progetto è stato pagato dal Comune di Torino, della nuova biblioteca civica. L'opera prevedeva una spesa di quasi 200 milioni per la sua realizzazione. Il progetto fu affidato all'architetto Mario Bellini a cui è stato versato un compenso di 16 milioni di euro. Ed è proprio questa somma di denaro ad essere al centro dell'inchiesta della magistratura contabile. 

Su delega della Procura della Corte dei Conti la guardia di finanza sta cercando di chiarire se c'è stato un danno all'erario. L'ipotesi nasce dopo l'acquisizione di nuova documentazione riguardante il gigantesco progetto che, durante l'amministrazione Chiamparino, non fu realizzato per la mancanza dei fondi. 

In modo particolare i militari hanno preso alcuni dei documenti del 2011, qui  con una delibera la giunta comunale decise di destinare l'ex area Westinghouse come sede della nuova biblioteca progettata dall'architetto milanese Bellini. 

L'area è stata venduta dal Comune verso la fine del 2013 con una manovra che sarebbe servita a salvare il bilancio cittadino, portando nelle casse della città 19,7 milioni di euro e un progetto che al posto del centro culturale vedrebbe la nascita di un centro congressi e un centro commerciale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della guardia di finanza in Comune: aperta inchiesta sulla biblioteca mai realizzata

TorinoToday è in caricamento