menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Michelotti, il progetto di Zoom per l'ex zoo riqualifica il lungo Po

Sono previsti investimenti per 20 milioni e 100 nuovi posti di lavoro per l'area di corso Casale

Non sarà uno zoo, come tanti temono, ma una fattoria didattica. Ci penserà Zoom a prendersi cura del parco Michelotti. I gestori del bioparco di Cumiana si sono aggiudicati l’area per 30 anni. Zoom dovrà pagare 60mila euro l’anno di canone, più 180mila per la manutenzione del verde pubblico. Sono previsti investimenti per 20 milioni e 100 nuovi posti di lavoro. Uno studio realizzato dal Politecnico ipotizza un flusso di 300 mila turisti l’anno, che genereranno ricadute per circa cinque milioni.

Il progetto

All’interno nascerà una  “Fattoria didattica dei mondi” e una “Biosfera” dove verranno rappresentate la fuana e la flora della foresta amazzonica. L’area all’aperto è la “Children Farm”, dove, attraverso l’esperienza diretta con gli animali domestici dei vari continenti, viene raccontato l’ambiente della fattoria. Ricreati quindi i paesaggi Inca, un villaggio del sud-est asiatico e un recinto di pietre africano, tra capre, lama e maialini vietnamiti.

La biosfera

La seconda sezion, è dedicata all’ambiente tropicale e ricostruisce alcuni habitat esotici all’interno dei fabbricati esistenti: qua si passerà dalla casa delle farfalle, inserita tra un tempio cinese e un giardino botanico, al rettilario che ricreerà con serpenti e pesci l’ecosistema del rio delle Amazzoni. Il 2017 è l’anno in cui si prevede la riapertura del parco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento