Cronaca

Bimbo nato in Spagna da due mamme, la Cassazione dice sì al riconoscimento

Le due donne si erano sposate in Spagna il 20 giugno 2009. Prima di divorziare

Il bimbo nato in Spagna Spagna grazie all'inseminazione eterologa ha diritto a due mamme.

E’ quanto ha deciso la Cassazione, dando il via libera al riconoscimento dell'atto di nascita di un bimbo nato da due donne sposate, e poi divorziate. Una lo ha partorito mentre l'altra le ha donato gli ovuli.

La prima sezione civile ha bocciato il ricorso presentato dalla procura di Torino contro la decisione della Corte d'appello che per la prima volta in Italia - nel dicembre 2014 - aveva accolto la loro richiesta e ordinato all'ufficiale di stato civile del Comune di trascrivere la nascita del bambino come figlio di entrambe le mamme.

Per la Cassazione deve prevalere l'interesse del minore ad avere entrambi i genitori, in questo caso due mamme, perché, anche se non ci sono norme che regolano questi casi, non c'è alcun "divieto costituzionale" che preclude alle coppie dello stesso sesso "di accogliere e generare figli".

Le due donne, ricordiamolo, si erano sposate in Spagna il 20 giugno 2009.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo nato in Spagna da due mamme, la Cassazione dice sì al riconoscimento

TorinoToday è in caricamento