Bimbo disabile muore sulla sedia a rotelle, inchiesta su eventuali responsabilità

Ucciso da un rigurgito

immagine di repertorio

La procura di Torino ha aperto un'inchiesta sulla morte, avvenuta giovedì 14 novembre 2019, di un bambino marocchino di otto anni affetto da tetraparesi spastica all'interno del centro educativo speciale municipale L'Aquilone di corso Bramante.

Le indagini sono coordinate dal pm Paolo Cappelli. Il fascicolo è per omicidio colposo a carico di ignoti. Si vuole capire se vi siano state responsabilità da parte di qualcuno, sia nel trasporto su un furgone attrezzato che una volta arrivato a destinazione, nel posizionamento del piccolo sulla carrozzella, in quanto, secondo gli esiti dell'autopsia eseguita lunedì 18, è morto per un rigurgito.

Sul posto erano intervenuti i carabinieri della stazione San Salvario. La morte è avvenuta certamente per cause naturali, su questo non c'è alcun dubbio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento