rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Nizza Millefonti / Piazza Polonia

Bimba di due mesi finisce il ospedale, il padre confessa: "L'ho picchiata"

La confessione

Un uomo residente a Stroppiana (Vercelli) è stato denunciato per lesioni aggravate nei confronti della figlia. La bambina, di appena due mesi, è ricoverata dallo scorso metà luglio 2017 all'ospedale Regina Margherita di Torino per una serie di traumi per cui ha rischiato di morire. 

Dopo le indagini degli investigatori, lui ha confessato nella serata di ieri, lunedì 31 luglio. "Piangeva - ha raccontato in lacrime - e non sapevo come fare. Mi sono fatto prendere dal panico. Quando l'ho rimessa nel lettino mi è caduta e ha sbattuto la testa. Il mio silenzio di questi giorni è dovuto alla paura".

Erano stati gli stessi genitori ad accompagnare la bambina in ospedale a Vercelli portata dai genitori. All'inizio sembrava che avesse dei problemi allo stomaco, visto che non mangiava e vomitava sangue. Dopo un giorno di degenza, però, sono apparsi alcuni lividi. Gli esami successivi avevano evidenziato un ematoma provocato da un trauma cranico e due costole rotte. Erano stati i medici a fare un esposto alla procura di Vercelli per l'accaduto e chiedere il trasferimento della piccola d'urgenza all'ospedale Regina Margherita. 

Dopo alcuni giorni in condizioni critiche, il quadro clinico è migliorato e adesso è fuori pericolo.

Intanto dalle indagini era emerso che per la bambina era già il terzo ricovero. Nel primo di questi, il padre aveva detto che gli era caduta dalle braccia e che non lo aveva fatto apposta: il caso era stato poi archiviato. La famiglia è seguita dai servizi sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di due mesi finisce il ospedale, il padre confessa: "L'ho picchiata"

TorinoToday è in caricamento