Dimessa per una gastrite ma ha un'emorragia cerebrale: morta bimba di due anni

Era caduta dal letto

L'ospedale di Rivoli

Una bambina di due anni, Alice Mele, è morta sabato 5 maggio 2018 all'ospedale Regina Margherita dove era arrivata poco prima con una grave emorragia cerebrale. Era stata dimessa il giorno prima dall'ospedale di Rivoli, dove i genitori l'avevano portata poiché avvertiva malesseri conseguenti a una caduta dal letto avvenuta due giorni prima.

Sul caso la procura di Torino ha aperto un'inchiesta e ha disposto l'autopsia. L'inchiesta giudiziaria è coordinata dal pm Giulia Marchetti, che oggi, giovedì 10 maggio 2018, ha incaricato il medico legale Roberto Testi. L'esame ha confermato che si è trattato di un'emorragia cerebrale conseguente a un trauma cranico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I genitori, che abitano a Collegno, l'avevano portata in ospedale poiché vomitava. In mattinata, però, la diagnosi era stata di una gastrite e la piccola era stata rimandata a casa. Visto che il quadro continuava a peggiorare, papà e mamma l'avevano riaccompagnata in ospedale. Soltanto a quel punto i sanitari si erano accorti che i sintomi erano quelli di un'emorragia cerebrale ormai in stato avanzato. Il trasferimento all'ospedale infantile si era poi rivelato inutile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento