Cronaca

Bilancio CSI Piemonte 2011: in crescita l'utile e il netto positivo

Secondo Stefano De Capitani, Direttore Generale del CSI, si sta assistendo ad un'importante inversione di tendenza. Aumentano gli investimenti, previsto un incremento della produzione

"L'economia piemontese è in crescita del 4% rispetto all'anno precedente. Un volume della Produzione per 163 milioni di Euro, e un utile netto di 551 mila Euro": sono questi i numeri più significativi del Bilancio 2011 del CSI Piemonte, approvato dall’Assemblea consortile presieduta dall’Assessore allo Sviluppo economico, Ricerca e Innovazione della Regione Piemonte Massimo Giordano.

"I dati di bilancio confermano un ritorno alla crescita - commenta il Direttore Generale del CSI, Stefano De Capitani -. Per  la prima volta dopo cinque esercizi, infatti, i ricavi del Consorzio tornano a salire: un risultato particolarmente significativo se consideriamo la crisi generale del settore e che conferma la capacità ritrovata di dare risposte soddisfacenti ai nostri utenti".

Capitani ha poi precisato: "Anche gli investimenti aumentano, attestandosi nel 2011 a 15 milioni di Euro in nuove tecnologie e software. Crescono anche la redditività delle vendite (2,92%) e la redditività del capitale investito (2,56%)".

Per l’esercizio 2012 si prevede un ulteriore passo in avanti - fanno sapere dal consorzio -, con valore della produzione per 181 milioni di Euro (+11%), a fronte di un utile netto sempre positivo. Continuerà anche il trend positivo degli investimenti, per il rinnovamento delle infrastrutture e delle soluzioni a disposizione degli Enti Consorziati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio CSI Piemonte 2011: in crescita l'utile e il netto positivo

TorinoToday è in caricamento