Bike Challenge, la sfida tra colleghi che pedalano a Torino

Fino al 31 ottobre è aperta la gara tra lavoratori per stabilire chi pedala di più: in palio due viaggi internazionali

Un mese e mezzo di competizione, 240 aziende iscritte, 1481 partecipanti, 38.000 km percorsi: sono questi i numeri torinesi di Bike Challenge, la sfida mondiale il cui obiettivo è mettere virtuosamente in gara i lavoratori, stimolandoli all'utilizzo della bicicletta.

L'iniziativa è del network internazionale Love To Ride, che l'anno scorso è giunta in Italia a Milano e da quest'anno si è allargata a Roma e a Torino. Dal 16 settembre al 31 ottobre, le aziende di Torino e provincia partecipano a una competizione sana e gratuita per determinare chi metterà in sella la maggior percentuale di lavoratori.

La Bike Challenge è infatti una sfida tra luoghi di lavoro per incoraggiare le persone a utilizzare la bicicletta (non per forza per andare a lavoro), con in palio premi nazionali e internazionali, ma anche una gara locale tra aziende e organizzazioni con sede a Torino e provincia.

La sfida è gestita attraverso i siti web Love to Ride e l'app Love to Ride (per iOs e Android) o con l'app per iOS Ride Report (in inglese). Il programma internazionale è attivo in molti Paesi, e mette in palio anche premi mondiali: nel 2016 si possono vincere due viaggi internazionali da circa 3000 dollari di valore (compresi i trasferimenti non in bici...).

Le app consentono di misurare le pedalate e i chilometri percorsi, e così di mettere appunto in classifica le varie aziende, ovviamente divise in base al numero di persone nello staff. Così, tra le organizzazioni con più di 500 lavoratori è in testa l'ARPA Piemonte davanti a CSI Piemonte e EDF Fenice; nelle aziende tra 200 e 499 persone domina il Gruppo Consoft, al primo e secondo posto davanti al Dipartimento di Chimica dell'Università; e tra 50 e 199 lavoratori domina proprio l'azienda di trasporti 5T. (Tutte le classifiche a questo link)

Per partecipare con i propri colleghi è sufficiente pedalare, dove si vuole, per almeno 10 minuti di fila: non per forza per andare al lavoro, basta solo usare la bicicletta per almeno 10 minuti continuativi, in qualunque giorno della settimana, in qualunque luogo, anche la domenica al parco.

Tra aziende, organizzazioni, enti pubblici e università vince il luogo di lavoro in cui si mette a pedalare la maggior percentuale dei colleghi tra il 16 settembre e il 31 ottobre. E per ogni azienda, app e sito di Love To Ride pubblicano i nomi dei partecipanti, le pedalate e i chilometri percorsi: ogni partecipante può essere anche incoraggiato sul profilo personale, soprattutto se dopo un buon inizio ha mollato un po' il pedale.

Per iscriversi al sito: https://www.lovetoride.net/torino


Foto tratta dalla gallery di Love To Ride Torino. Autore: Marco Terrinoni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento