Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Borsellino elettronico, già 30 mila famiglie hanno adottato il servizio

Lo scorso autunno è stato introdotto il nuovo sistema di pagamento per i servizi scolastici. La maggior parte dei nuclei familiari lo ha utilizzato. L'assessore Maria Grazia Pellerino: "Soddisfatti per la cospicua adesione"

E' ancora un sistema in fase di rodaggio, ma i primi risultati hanno già soddisfatto il Comune di Torino. Stiamo parlando del Borsellino elettronico, lo strumento nato lo scorso autunno per semplificare e velocizzare il pagamento dei servizi dei nidi d'infanzia e la ristorazione scolastica nella scuola d'infanzia e dell'obbligo.

Per l'anno in corso sono oltre 30 mila le famiglie torinesi che hanno utilizzato il nuovo servizio comunale per pagare la mensa scolastica ai propri figli. Quelli che invece hanno preferito non attivare il Borsellino elettronico sono circa 15 mila famiglia, 5 mila delle quali hanno pagato in modi alternativi, mentre il restante non ha pagato il servizio mensa e a giorni riceverà una lettera di sollecito dalla Soris, la società di riscossione del Comune di Torino. “Per ora non sono previsti interessi di mora a carico delle famiglie che debbono pagare - ha sottolineato Alessandro Tatini, direttore generale della Soris -. Invieremo un sollecito cartaceo per ricordare loro di effettuare il pagamento del servizio”.

Dall'introduzione del Borsellino elettronico sono stati incassati 12 milioni di euro, su un introito complessivo stimato in 15 milioni. L'assessore Maria Grazia Pellerino si è detta soddisfatta "per la cospicua adesione al servizio di tante famiglie torinesi" e ha raccolto l’invito a perfezionare e migliorare il servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borsellino elettronico, già 30 mila famiglie hanno adottato il servizio

TorinoToday è in caricamento